Rimborsi pensione per incostituzionalità della Legge Fornero

Avv. Rossella D'Onofrio,  
2015-05-18 09:40:38

La legge Fornero, dichiarata dalla Consulta come incostituzionale, ha bloccato la rivalutazione di tutte le pensioni superiori a un po’ meno di 1.500 euro lordi il mese. Al momento unica certezza è attendere il decreto-legge nel quale sarà spiegato come e quando avverrà la restituzione. Proviamo a semplificare la questione.

1.Attendere il decreto-legge

2.Qualora il decreto-legge preveda una restituzione per fascia di reddito, verificae la propria posizione

3.Se non si rientra nella restituzione integrale del rimborso occorrerà presentare all'Inps un'istanza di ricostituzione pensionistica

La domanda dovrà contenere:

Nelle voci opzionali da barrare: altre ipotesi o ricalcolo per motivi di reddito. Inserire, in nota, ricostruzione per intervenuta abrogazione sentenza Corte Costituzionale sent. n. 70/2015, dell’art. 24, comma 25, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 

Allegare: reddito personale; reddito coniuge; data matrimonio; specificazione della tipologia della pensione (numero e categoria); indicare l’IBAN per i pagamenti. 

L’Inps potrà : 

- procedere con l’accoglimento dell’istanza, disponendo il relativo pagamento; 

- rigettare l’istanza; 

- procedere con un accoglimento parziale; 

- non rispondere.

Relativamnete a quest'ultima ipotesi decorso il temine di 120 giorni dalla data della presentazione, senza che l'istituto si sia pronunciato si potrà proporre un ricorso amministrativo il quale avrà il seguente oggetto

Ottenimento dei ratei di pensione maturati e non percepiti nel biennio 2012- 2013, maggiorati di interessi e rivalutazione monetaria fino all’effettivo soddisfo, a seguito della dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’azzeramento della perequazione automatica delle pensioni superiori a tre volte il trattamento minimo INPS introdotto dell’art. 24, comma 25 del D.L. 201/2011.

A questo punto l’Inps potrà accoglie il ricorso oppure decorsi 90 giorni dal ricorso se non si è avuto riscontro, si potrà proporre azione giudiziaria.

 

 





Comments

Luoghi

Avv. Manuela D'Elia
VIA CAVALLOTTI 11 73100 LECCE (LE)
Avv. Luisa Carpentieri
Via Braccio Martello n.2, Lecce
Avv. Alessandro Calò
Via M. Schipa, 8 Lecce
Corte di Assise di Appello di LECCE
Viale Michele De Pietro (cancelleria), 73100, LECCE
Giudice di Pace di LECCE
Via Brenta, Pal. Guagnano II°, 73100, LECCE

Blog

Informativa cookie

Riferimenti normativi: Provvedimento Garante della Privacy n. 229/2014 "Cookie law" - individuazione delle modalità semp...
Leggi tutto >

Split payment avvocati, dicitura in fattura esempio

split-payment-professionisti

Parliamo di split payment per i professionisti. Lo split payment consiste nel versamento dell'Iva da parte della Pubblic...
Leggi tutto >

Una vita di impegno civile e sociale

COPERTINA_Libro

Disponibile in versione PDF il libro dedicato all’avv. De Pietro e alla sua consorte, voluto e curato dall’Ordine degl...
Leggi tutto >

Convenzione RC Polizza Professionale

img_rc

Soccorso Legale ha sottoscritto una convenzione con RC Polizza per offrire ai suoi soci la miglior proposta disponibile ...
Leggi tutto >

Lavoro e maternità in arrivo

immagine articolo

Un numero sempre crescente di donne opta per la maternità e per la carriera. La disponibilità di una buona assistenza al...
Leggi tutto >

Teniamoci in contatto
Contattaci

A.P.S. Soccorso Legale
C.F.: 90226320738
email: info@soccorsolegale.it

Sede legale: via Mottola 1/b
74015 – Martina Franca – TA
Sede operativa: via Marco Basseo
73100 – Lecce – LE

Puoi seguirci su

Slideshare: /soccorsolegale
Facebook: /soccorsolegale
Linkedin: Soccorso Legale
Skype: soccorsolegale
Twitter: @soccorsolegale
hashtag: #soccorsolegale

loghi_principiAttivi

Back to top
feed RSS

© 2016 Soccorso Legale

Idee per vacanza: eventi, musei, hotel, meteo e tanto divertimento